A+ A A-

DSCF0022Avevo 15 anni, iniziavo la mia avventura fotografica. Mi chiamo Alessandro Tartaglia, sono nato a Roma nel 1954, sposato con due figli. Non avevo ancora dieci anni quando mi regalarono una Bencini Comet II: per me era un gioco, ero incentivato a scoprire le cose intorno a me; mi affascinava la natura, i suoi fenomeni e le persone. Ho appreso da mia madre, dai miei nonni e da uno zio l’arte della fotografia. Il loro studio fondato a Senigallia nel 1912, si trasferisce a Roma nel 1929, nello storico quartiere di Ponte Milvio, teatro di molteplici eventi storici. Dato il periodo, il loro lavoro, anche per la vicinanza dell’allora Foro Mussolini, l’attuale Foro Italico, consisteva particolarmente in servizi fotografici di eventi sportivi o relativi alle manifestazioni pubbliche dell’epoca. Notevole, anche, l’esperienza maturata accanto alle attività degli stabilimenti cinematografici della Titanus. Nel Settembre 1948, l’80° della Gioventù Italiana di Azione Cattolica, costituiva altra occasione di affermazione nel campo della documentazione delle manifestazioni. L’Anno Santo del 1950 rappresentò un'altra opportunità e permise allo Studio di lavorare per S.S.Pio XII. Grande importanza aveva la collaborazione con le residenze delle varie Ambasciate di Paesi Esteri situate nel quartiere, nonché con il Ministero degli Affari Esteri, con il quale collaboro ancora. Ricordo che iniziai (era il 1974) con alcuni servizi al Cerimoniale del Ministero stesso. Alle attività dello Studio riservavo le esecuzioni di ritratti di Ambasciatori e di Diplomatici, anche di Paesi esteri. In seguito mi sono specializzato in riprese di interni di residenze di Ambasciatori in Italia ed all’estero, edite su riviste e pubblicazioni, tra i quali la Rivista d’Arte e Storia “ Il Quirinale” di FMR. Per la Cooperazione allo Sviluppo in Africa del nostro Ministero ho eseguito servizi di documentazione e dell’opera italiana all’estero. associato associazione 01Fondamentali i miei incontri con grandi personaggi della cultura, dello spettacolo e dell’arte. Ho frequentato una scuola di arte pubblicitaria, formazione essenziale per padroneggiare il linguaggio dei media. Grazie all’esperienza maturata in questi anni ho potuto svolgere attività nei settori della pubblicità e nelle forme di comunicazione visiva. Conservo tuttora la stessa curiosità, lo stesso spirito di osservazione e lo stesso interesse che mi accompagnano dagli inizi di questa avventura.

Copyright © 2012 Alessandro Tartaglia